via XX Settembre, 30 | Legnano | MI
+39 0331 428811
info@sabicom.com

Storia: la truffa corre via email

Storia: la truffa corre via email

Truffa Email

Storia: la truffa corre via email

Molte sono le minacce informatiche che le aziende e i professionisti devono affrontare ogni giorno. Nell’era in cui, tutti noi, usiamo le mail come mezzo di comunicazione veloce e comodo, esistono delle truffe email che possono portare a gravi perdite, anche economiche.

Oggi vi raccontiamo una storia, realmente accaduta, e che potrebbe succedere a chiunque di noi, sempre fagocitati dalle urgenze, che portano a disattenzione.

Tutti i nomi che troverete nella storia, sono nomi di fantasia. Ma la storia è realmente accaduta.

Oreste titolare dell’azienda Lumardo acquista beni utili alla produzione da Xian, un fornitore in Cina proprietario della ditta Xajiyul. 

Oreste e Xian si scambiano spesso email e il loro è un rapporto di lunga data.

Un giorno Oreste effettua un ordine a Xian dopo essersi scambiato diverse email con lui; a seguito dell’ordine, riceve un’ulteriore email con le indicazioni per il pagamento, che effettua prontamente all’IBAN indicato e intestato al destinatario che desidera pagare, ovvero l’azienda di Xian.

Quello che però Oreste non nota, è che il dominio dell’indirizzo email di Xian, email che ha ricevuto puntualmente negli ultimi mesi, non è Xajiyul.com, bensì Xaijyul.com. 

Una piccolissima differenza, quasi impercettibile all’occhio umano, abituato alla comunicazione veloce via email. 

Questa piccolissima differenza, è frutto di una grande e ben architettata truffa.

Durante gli scambi di email nei mesi precedenti, infatti, un truffatore ha hackerato la posta elettronica di Xian, prendendone ad un certo punto il controllo e rispondendo al posto di Xian. 

Il piano, ben architettato, oltre agli scambi email, prevedeva l’apertura di un conto corrente in Inghilterra, intestato fittiziamente all’azienda di Xian, per poter ricevere il pagamento di Oreste.

Questo conto corrente, subito dopo il pagamento, è stato svuotato ed è sparito, insieme ai soldi di Oreste.

Vi raccontiamo questa storia perché nell’era moderna, la comunicazione è veloce, immediata e il nostro occhio sorvola su piccoli particolari che, se così importanti come in questo caso, possono portare un’Azienda ad enormi perdite economiche. 

Mantenete sempre i vostri dispositivi al sicuro, ma non dimenticate che la chiave per la sicurezza aziendale, sta anche nell’attenzione umana!

 

    Richiedi informazioni