Weidmann: Germania nel mirino di Trump. E sull’Italia: «Ha usato tassi bassi per aumentare spesa pubblica»

Industriali e banchieri tedeschi rispondono alle accuse del presidente Trump. Jens Weidmann, presidente Bundesbank e consigliere Bce, dice in un convegno a Magonza: «I toni protezionistici della nuova amministrazione statunitense sono molto preoccupanti». Poi aggiunge che la Commissione Ue si comporta come Groucho Marx che di sé diceva: «Ho principi di ferro. Se non vi piacciono, ne ho anche altri»…

vai al sito

Powered by WPeMatico