Spesometro? Già fatto!

Come tutti, preferiamo che siano gli altri a farci i complimenti, se e quando li meritiamo. Ma questa volta scegliamo di fare un’eccezione, anche perché l’obiettivo che abbiamo raggiunto (e che, quindi, vogliamo festeggiare) non riguarda solo noi. Anzi, riguarda soprattutto un gran numero di aziende nostre clienti, e il rapporto di fiducia e di collaborazione che siamo riusciti a instaurare con loro, anno dopo anno e soluzione dopo soluzione.

Sì, perché – anche in virtù della complessità della disciplina in materia – non capita né sempre né a tutti di avere la quasi totalità dei clienti pressoché incurante della scadenza del proprio spesometro. Ma noi ci stiamo facendo l’abitudine, e la cosa non ci dispiace!

Anche in questo caso, però, il merito non è solo nostro. O meglio, il nostro è stato quello di aver saputo scegliere fin da subito il giusto partner (Zucchetti) e di essere riusciti a spiegare alle piccole e medie imprese per cui facciamo assistenza e consulenza che avrebbero gestito prima e meglio il loro Modello di Comunicazione Polivalente, semplicemente implementando il loro gestionale con uno degli appositi moduli Zucchetti “anti-evasione IVA e flussi telematici” (G1AFT10 – G2AFT10 – AVEAFT10), così da poter tenere aggiornati dati e documenti durante tutto l’anno e non dover, poi, gravare sul lavoro dei propri commercialisti con infinite teorie di telefonate o e-mail di emergenza.

Chi ci ha dato retta, infatti, (e stiamo parlando della quasi totalità delle aziende che ci fregiamo di servire), oggi deve semplicemente inserire i dati dell’ultimo periodo e lanciare la procedura di “calcolo”. Il foglio che ne uscirà automaticamente sarà solo da spuntare e girare allo studio di turno, che (facilitato anch’esso da una minor mole di lavoro) lo inoltrerà all’Agenzia delle Entrate. Tanto per l’11 quanto per il 20 aprile, perché pianificare e gestire al meglio i tempi del proprio lavoro serve proprio a liberarsi dall’ansia delle singole scadenze! Ed è quello che vogliamo continuare a fare con i nostri clienti, anche con quelli che ancora non lo sono.