Autolavaggi self-service, Invio corrispettivi

Autolavaggio self-service e novità fiscali

Nel nostro paese il business dell’autolavaggio automatico ha preso sempre più piede: gli automobilisti e il cambiamento del mondo del lavoro e degli orari hanno reso gli impianti a gettoni per il lavaggio dell’automobile un servizio sempre più utilizzato e indispensabile. Da quest’anno il settore, così come molti altri legati all’uso di vending machine, dovrà sottostare a un nuovo regolamento fiscale che impone l’invio dei corrispettivi telematico. La prima fase del recepimento del provvedimento dell’Agenzia delle entrate prevede il censimento di tutti i sistemi di autolavaggio self-service non dotati di specifica porta di comunicazione e l’applicazione per ogni macchina di autolavaggio automatico di un QR code rilasciato direttamente dall’ADE. Dal 1° gennaio del 2018 inoltre c’è l’obbligo di trasmettere telematicamente i corrispettivi all’Agenzia delle Entrate. Per supportare gli imprenditori in questo cambiamento fiscale e agevolare la trasmissione dei dati Sabicom ha ideato un’apposita app per l’invio dei corrispettivi, il censimento e il monitoraggio continuo dei ricavi generati dalle vending machine. Il nostro software ha un’interfaccia grafica intuitiva ed è certificato e approvato dall’Agenzia delle Entrate. Un sistema informatico grazie al quale si può provvedere alla lettura e all’invio dei dati fiscali direttamente dal proprio smartphone o dal tablet, in maniera rapida ed economica.

Quali macchinari sono soggetti alla nuova normativa?

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n. 61936 del 30 marzo 2017, ha chiarito le modalità di invio dei corrispettivi da parte dei possessori di distributori automatici, di cui fa parte anche il settore dell’autolavaggio self-service, ma sono note anche le tipologie di macchinari che devono essere sottoposte alla normativa. In particolare, gli impianti manuali a gettoni e gli impianti completamente automatizzati. La differenza fra i due tipo di vending machine è nel sistema di memoria interno: gli impianti manuali a gettoni infatti non sono provvisti di memoria interna né di un collegamento ad alcuna periferica di pagamento, mentre le seconde sono dotate di una periferica di pagamento tramite cui l’utente può saldare il costo del servizio. Entrambe non hanno però la porta di comunicazione automatica e per questo motivo per il gestore c’è l’obbligo di invio dei corrispettivi telematico, con il supporto di appositi software e app come quella fornita da Sabicom.

La app per gestire il flusso di dati dei car wash

Per assolvere gli obblighi di legge puoi oggi optare per un’app intuitiva e dal semplice utilizzo, chiamata in gergo “user-friendly” perché consente un utilizzo rapido anche da chi non è esperto in sistemi informatici e nuove tecnologie. Sabicom inoltre fornisce un valido supporto e l’assistenza tecnica necessaria in tutte le fasi, dal download della nostra app fino all’uso professionale per l’invio dei dati fiscali dovuti all’Agenzia delle Entrate. La rilevazione e l’invio dei dati è un’operazione automatica che consentirà di risparmiare tempo e assolvere gli obblighi di legge. Per maggiori informazioni sulla nostra app proprietaria dedicata all’autolavaggio automatico puoi contattarci telefonicamente al numero 0331428830 oppure scriverci all’indirizzo mail servizioclienti@sabicom.com per conoscere tutte le novità e conoscere i nostri servizi dedicati agli imprenditori nel settore delle vending machine e dei distributori automatici di servizi.